Cultura Tecnica. Coltiviamo l'humus necessario al progresso del genere umano.

Cultura deriva dal verbo colere: coltivare. Attraverso i nostri piccoli interventi cerchiamo di mantenere vivo l’interesse per professioni e insegnamenti che si modificano in base alle richieste del mercato. Nelle scuole professionali, artigianali e industriali la cultura tecnica è di fondamentale importanza. Cultura Tecnica vi terrà costantemente aggiornati sulle novità, le possibilità di stage, i corsi professionali e le conferenze legate al mondo della progettazione tecnica e alla gestione delle piccole medie imprese.

Cara Elsa nel paese delle Choosy meraviglie… Choosy sarai tu!

Abbiamo notato che c’è un po’ di gente arrabbiata con la Signora Elsa!  Arrabbiata pesantemente! Non è la vicina del 5° piano e nemmeno la fioraia in Piazza del Popolo, è la Ministra Fornero!

Lasciamo passare la storia che “questi giovani non vogliono responsabilizzarsi”, lasciamo passare anche  il nomignolo “bamboccioni”… detto da qualche collega della Ministra, ma arrivare a dire che in Italia sono tutti “Choosy e pretenziosi”, ci sembra un filo provocatorio e abbastanza sciocco.

Se nel Bel Paese siamo in questa situazione, probabilmente la colpa non è dei giovani contemporanei, bensì, di chi giovane lo è stato già! Probabilmente è proprio quella la fetta di popolazione che dovrebbe farsi delle domande, mentre, oltre il danno la beffa, tocca a chi è più giovane agire e “sistemare” le cose!

Anche i giovani contemporanei dovrebbero farsi delle domande: concretamente cosa state facendo per trasformare questa situazione? Emigrare è la risposta più facile e anche la soluzione più semplice! Molti si adattano a fare qualsiasi tipo di lavoro pur di avere uno stipendio (se stipendio si può definire!), altri, si adatterebbero a fare qualsiasi tipo di lavoro… se ci fosse almeno un’offerta! Moltissime ragazze stanno valutando la carriera di escort, (e non è un battuta!), altre, pur di lavorare, fanno prestazioni in nero! Insomma, anche i giovani dovrebbero iniziare a valutare le proposte e iniziare a dire dei sani no! Se tutti smettessimo di accettare il lavoro in nero, che offerta riceveremmo? Se tutti smettessimo di accettare tanti compromessi, che cosa salterebbe fuori?

Grazie a un blog che svolge un’operazione che potremmo definirla di Social Design, potrai dire la tua opinione e attivarti concretamente contro questa triste realtà. Come sostengono sul blog: Choosy sarai tu!

Personalmente, durante le mie esperienze lavorative ho dovuto faticare il doppio, se non il triplo, per far vedere che oltre ad un corpo e ad un viso caruccio c’era e c’è altro.

“Sai, domani c’è riunione col cliente “X”, non è che indosseresti quell’abito e quelle decoltè tacco 12 che ci piacciono tanto! Ah, non importa che studi il progetto, tanto non parlerai!”.

Così ho iniziato a scegliere, a parlare durante le riunioni, a prendere i miei spazi e a rifiutare delle proposte di lavoro.

Semplicemente mi sono fatta due domande: ho qualcosa da perdere? La risposta era un sì! Avrei perso uno stipendio, una stabilità, una potenziale carriera a fianco di grossi nomi nel settore marketing e comunicazione. La seconda domanda era: ho qualcosa da guadagnare? La risposta era un sì! Avrei guadagnato il beneficio di cambiare ambiente, avere una mia dignità, essere considerata come essere pensante!

Così ho deciso di dire no, ho cambiato vari ambienti di lavoro e oggi, le stesse persone che mi consideravano al 40% e mi usavano da escort  durante gli incontri aziendali (escort in fondo vuol dire accompagnatrice!), mi fanno continue offerte per un “Come back nelle loro aziende“!

Ogni giorno, con le nostre scelte, possiamo creare il nostro domani: siamo responsabili al 100%.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Follow Cultura Tecnica. Coltiviamo l'humus necessario al progresso del genere umano. on WordPress.com

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 112 follower

Seguici su Twitter

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: